Ispirata a: Studio sul volo – Codice atlantico
Realizzato da: Gruppo Catena in Movimento – Carcere di Bollate
Dipinto da: Giacomo S. Lab. ARTEMISIA


Leonardo da Vinci fece diversi e numerosi studi legati nello specifico al tema del volo: fin da bambino osservava il comportamento degli uccelli, catturato dall’idea della possibilità di volare, e per questo ha sempre cercato di capire come funziona il movimento e la meccanica del volo.
In questo processo ha creato diverse tipologie di ali che potessero realizzare il suo sogno, il volo, cimentandosi nell’ardua impresa di costruire delle macchine meccaniche volanti.

Noi del gruppo Catena in Movimento, detenuti reclusi della II Casa di reclusione di Milano – Bollate, sentiamo in cuor profondo come sia un onore rendere omaggio al genio di Leonardo da Vinci e a nome di tutta la popolazione detenuta abbiamo voluto creare questo abito intitolandolo “Leonardo prigioniero del volo” perché tutti noi detenuti in certi momenti della nostra detenzione abbiamo desiderato avere le ali per volare.


“Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché là siete stati e là desidererete tornare”.

Realizzato grazie al contributo di:

Lascia un commento